conf. stampaLECCE – Protezione dell’ecosistema marino, promozione del turismo sostenibile e accessibile, politiche di azione nazionale e di cooperazione internazionale, pratiche della pesca e di acquacoltura compatibili con la protezione della biodiversità e tutela dell’ambiente. Sono questi gli argomenti cardine su cui verterà la XXIV Rassegna del Mare, che andrà in scena dal 4 al 5 ottobre presso l’Hotel Tiziano a Lecce.

Uno degli appuntamenti di spicco si terrà il 3 ottobre, alle ore 9.30 presso la sala consiliare della provincia di Lecce. Si tratta di un convegno dal titolo “Le Aree naturali protette come strumento di tutela ambientale e sviluppo socio-economico del territorio”, promosso dall’associazione Ecologica Scientifica “Mareamico”, nell’ambito del progetto “Parks Without Borders” dell’European Territorial Cooperation Programme Greece-Italy 2007-2013 che si propone di valorizzare e promuovere il bene comune, la gestione delle risorse ambientali, la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici, attraverso lo sviluppo del patrimonio culturale e naturale della Grecia e dell’Italia.

Il convegno farà luce su temi che riprendono totalmente le caratteristiche del nostro territorio: il mare ed i parchi naturali come strumenti prioritari per promuovere la tutela ambientale e lo sviluppo socio-economico.

Nello specifico, l’associazione “Mareamico” in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale del Territorio Edile e di Chimica del Politecnico di Bari, in seno alle attività del progetto Gift (Green intermodal freight trosport) nel pomeriggio del 3 ottobre, alle ore 15 presso l’Hotel Tiziano presenterà l’Info Day nazionale (Corridoi verdi nel sud-est Europa), finalizzato ad illustrare ad operatori del settore, decision makers, professionisti e studenti gli obiettivi generali del progetto, finanziato nell’ambito del programma di cooperazione europea See.

Il progetto Gift punta a definire strategie ed integrazioni infrastrutturali necessarie per garantire la massima sostenibilità ambientale del sistema di trasporto delle merci nel Sud Est Europa. Lo stesso, giunto ormai all’ultimo anno di attività, è coordinato dal Ministero delle Infrastrutture Greco ed ha visto la partecipazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano.  

“Sentiamo tantissimo il tema della sostenibilità e della tutela ambientale in un territorio che deve fare molta attenzione alle insidie ambientali e a queste criticità per confermare al meglio le proprie risorse e le proprie potenzialità”. È questo il commento del presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone a corredo di quanto esposto in conferenza stampa.

Parte del programma è stato presentato questa mattina a Palazzo Adorno alla presenza di Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Roberto Tortolì, presidente dell’associazione “Mareamico”, del segretario Romualdo Scotti Belli, di Leonardo Damiani, del Politecnico di Bari, Alberto Basset, dell’Università del Salento e di Nicola Panico, presidente del Parco naturale Regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase. I dettagli e gli approfondimenti saranno esposti e poi durante il convegno dal 2 al 5 ottobre.

Elisabetta Politano

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail